Tu sei qui

Pubblicato il Decreto Ministeriale 20 Dicembre 2012

E’ stato pubblicato il nuovo DM 20 dicembre 2012, che con il suo allegato tecnico va a fare chiarezza per quanto riguarda la “progettazione, costruzione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti di protezione attiva installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi”. Le disposizioni previste dal Decreto non devono essere applicate alle attività a rischio rilevante esclusi impianti inseriti in particolari attività e riguardano le nuove realizzazioni o gli impianti modificati per oltre il 50%.

Con questo decreto le norme UNI10779  (per reti di idranti) e UNI12845 (per impianti sprinkler) diventano norme cogenti, ossia imposte dall'ordinamento. Il progetto dell'impianto nel caso venga fatto secondo queste normative può essere redatto da un tecnico iscritto all'albo professionale senza l'ausilio necessario di un professionista antincendio iscritto negli elenchi del ministero.

I prodotti utilizzati nella costruzione degli impianti devono essere conformi a specifiche comunitarie (es. direttiva 89/106, Reg. 305/11) o ad esse conformi.

L'installazione degli impianti deve avvenire secondo la regola dell'arte, seguendo il progetto e le vigenti normative tecniche applicabili. L'impresa installatrice deve fornire al responsabile dell'attività la documentazione finale richiamata dalla norma impiegata per la progettazione e l'installazione dell'impianto, nonchè il manuale d'uso e manutenzione dello stesso.

La documentazione richiesta, nel caso di impianto realizzato secondo le norme UNI è

Quella relativa al progetto:

  • Assieme dei documenti indicati dalla norma
  • Schemi dell'impianto
  • Disegni planimetrici
  • Calcoli di progetto
  • descrizione dell'impianto

Quella specifica dell'impianto:

  • Sintesi dei dati tecnici
  • Caratteristiche dimensionali
  • Caratteristiche dei componenti impiegati nella realizzazione
Italiano